La riforma della Pubblica amministrazione è la madre di tutte le innovazioni. E passa attraverso alcune priorità: il contrasto radicale alla cattiva burocrazia, la digitalizzazione dei documenti, l’interconnessione tra le banche dati.  Ad affermarlo il presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino, nel corso della videoconferenza promossa dal Partito Democratico con i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali. Tema dell’incontro, il Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

“La premessa a tutta la discussione sul Pnrr è che si prosegua senza indugi con il piano vaccinale”, ha sottolineato Vaccarino. “Il clima di sfiducia è forte, e coinvolge tutte le tipologie di imprese, non solo quelle che rischiano di non farcela per via dell’emergenza. Ricordiamo che nel nostro Paese ben oltre la metà degli addetti è attivo nel sistema delle piccole imprese. E l’attenzione delle istituzioni a questo sistema non deve mancare”, è stato il suo invito. “Abbiamo una grande necessità di riforme, di alleggerire la burocrazia, e sappiamo che il processo è molto complesso. Dal canto nostro abbiamo indirizzato proposte concrete, reali e realizzabili, per invertire il processo, passando dalle autorizzazioni preventive al controllo ex post, dando fiducia ai cittadini”, ha ricordato.

La riforma fiscale

A non essere rinviabile è anche la riforma fiscale: “La riduzione di imposte e tributi va fatta con grande attenzione, e in alcuni casi bisognerebbe andare verso una definitiva eliminazione, come nel caso dell’Imu sugli immobili strumentali e dell’Irap. Dobbiamo, inoltre, sostenere il rafforzamento del patrimonio dell’impresa e facilitare l’accesso al credito perché riteniamo sia necessario far leva anche sugli investimenti privati”, ha aggiunto.

Digitalizzazione e innovazione al centro dell’agenda

“E’ fondamentale declinare al meglio gli interventi in digitalizzazione, innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale e dare continuità al Piano Transizione 4.0, già potenziato peraltro con l’ultima Legge di Bilancio”, è stato l’invito di Vaccarino. Per il presidente CNA il Pnrr rappresenta l’occasione per migliorare questo intervento. E poi la strategia per la Transizione Ecologica “che può essere un vero cambio di paradigma nell’approccio alle politiche ambientali, fondato su un legame più stretto tra ambiente e sviluppo economico”.

Vaccarino ha quindi ribadito la necessità di prorogare almeno sino al 2023 il superbonus 110%, sollecitando a questo proposito il superamento di alcuni limiti burocratici: “Ricordiamo le carenze di comuni ed enti locali che non permettono di avere nei tempi la documentazione richiesta per presentare le pratiche”.

Istruzione e ricerca

Per rimettere in moto l’Italia, ha ricordato, è decisivo l’impegno su istruzione e ricerca, “sia in termini di risorse che di strumenti per favorire il raccordo con il sistema delle imprese”. La ricetta vincente è un convinto sostegno al sistema educativo, in particolare agli Istituti tecnici superiori, vocati a formare figure professionali altamente specializzate”, ha concluso Vaccarino sottolineando la necessità di creare una cabina di regia permanente per connettere i progetti al mondo produttivo.

 

 

 

 

Richiedi informazioni verrai contattato nel piu’ breve tempo possibile











    No



    INFORMATIVA PRIVACY

    Ai sensi del GDPR 679/19 (REGOLAMENTO EUROPEO) si informa che i Suoi dati vengono raccolti al fine di adempiere, prima della conclusione del contratto, a Sue specifiche richieste. I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici. Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. I dati non saranno oggetto di diffusione, ma potranno essere comunicati alle società del sistema CNA Rimini e messi a conoscenza degli incaricati dello specifico ufficio. La si informa dell’esistenza del suo diritto a chiederci l’accesso ai suoi dati personali, di rettifica, di cancellazione degli stessi, di limitazione del trattamento, dei dati che la riguardano, di opporsi al loro trattamento, alla portabilità dei dati.

    Titolare del trattamento è CNA Associazione Territoriale di Rimini, con sede a Rimini, P.le Tosi 4

    Per prendere visione dell’informativa completa chiedere al titolare del trattamento oppure collegarsi su www.cnarimini.it.

    LIBERATORIA DI AUTORIZZAZIONE PER RIPRESE VIDEO-FOTOGRAFICHE

    Durante l’evento vengono effettuate registrazioni audio video e riprese fotografiche, anche di natura ritrattistica, che riprendono il/la sottoscritto/a. Parte del materiale fotografico e video realizzato dalla società potrà essere pubblicato sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate al web-streaming dell’evento, su riviste o in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione ed utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento.

    Il sottoscritto/a è stato/a informato/a sul contenuto dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Tanto premesso, il sottoscritto/a, come sopra identificato/a,

    autorizza,

    CNA ASSOCIAZIONE TERRITORIALE DI RIMINI, con sede in P.le Tosi 4 – Rimini (RN) alla detenzione del materiale fotografico e video di cui sopra ed alla utilizzazione del medesimo per la relativa pubblicazione sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate alla web-streaming dell’evento, su riviste o brochures, o depliant, sui social network e in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione e utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento, senza aver nulla a pretendere o recriminare.

    Tale autorizzazione è subordinata al mantenimento della massima riservatezza circa i propri dati.

    La presente autorizzazione potrà essere revocata in qualunque momento, inviando la revoca per iscritto con raccomandata A/R al Titolare, presso la sede legale come sopra indicata. La revoca avrà effetto a decorrere dalla data di ricezione della raccomandata da parte del Titolare che sarà tenuto ad attestare l’avvenuta rimozione delle immagini oggetto di revoca. Resta inteso che la revoca non avrà alcun effetto rispetto ai trattamenti già effettuati e altrettanto dovrà aversi nel caso in cui la cancellazione/la rimozione dei dati sia diventata impossibile o comunque di difficile realizzazione, come per esempio nel caso di salvataggio effettuato da soggetti terzi sui propri pc o altri supporti e la loro pubblicazione su brochures, o depliant.

    Lo/La scrivente solleva il Titolare da ogni incombenza economica e da ogni responsabilità inerente un uso scorretto del materiale fotografico da parte degli utenti dei siti o, comunque, di terzi; con la presente liberatoria il Titolare viene svincolato da ogni responsabilità diretta o indiretta inerente i danni all’immagine o alla riservatezza che esulino dagli obblighi cui è per legge tenuto.

    Fa divieto al Titolare di utilizzare le immagini raccolte secondo modalità che ne pregiudichino la dignità personale e professionale ed il decoro. La posa delle immagini è da considerarsi effettuata in forma del tutto gratuita.