“La politica commerciale dell’Ue deve saper rispecchiare le sfide del nostro tempo e le aspettative dei nostri cittadini. Il perseguimento degli interessi dell’Unione Europea, la realizzazione delle sue ambizioni e la salvaguardia della sua posizione nel mondo, oggi e per le generazioni future, sono obiettivi fondamentali.

Affinchè ciò accada è indispensabile riorientare la politica commerciale dell’Ue verso il sostegno alle trasformazioni verde e digitale, la realizzazione di una globalizzazione più sostenibile e più equa basata su regole aggiornate e un intervento più forte per l’applicazione delle regole. Solo in questo modo possiamo creare in modo responsabile e sostenibile le opportunità che i cittadini, i lavoratori e le imprese dell’Ue si aspettano e di cui il pianeta ha bisogno”.

E’ sulla base di queste considerazioni che si è tenuto stamane l’evento digitale dedicato alla presentazione da parte del vice presidente della Commissione Europea Dombrovskis riguardo la comunicazione sulla revisione della politica commerciale europea.

CNA ha partecipato su invito e alla presenza del ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio.

Il responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale CNA, Antonio Franceschini, ha evidenziato l’importanza delle politiche commerciali come “infrastruttura” nella competizione e nelle relazioni internazionali anche in ottica geopolitica, ponendo, inoltre, l’accento sull’opportunità di continuare sulla strada degli accordi bilaterali con particolare attenzione agli effetti sulle Pmi, anche in considerazione del ruolo cardine che queste hanno lungo le catene di fornitura.  Un altro tema di rilievo, che merita la dovuta considerazione, è il ruolo dell’Africa, anche in virtù dell’area di libero scambio che oggi vede partecipi 53 Paesi sui 54 che compongono il continente.

CNA ha proposto un rilancio delle Mission For Growth come occasione non solo di incremento di scambio commerciali ma anche come modalità per creare condivisione tra i sistemi economici soprattutto laddove siano in previsione o siano appena stati definiti accordi commerciali.

L’incontro è stato occasione per un confronto tra Commissione Europea, Maeci e gli attori del sistema economico e sociale nazionale per avere chiarimenti e avanzare proposte.

 

Clicca qui per altre notizie della categoria.

Richiedi informazioni verrai contattato nel piu’ breve tempo possibile











    No



    INFORMATIVA PRIVACY

    Ai sensi del GDPR 679/19 (REGOLAMENTO EUROPEO) si informa che i Suoi dati vengono raccolti al fine di adempiere, prima della conclusione del contratto, a Sue specifiche richieste. I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici. Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. I dati non saranno oggetto di diffusione, ma potranno essere comunicati alle società del sistema CNA Rimini e messi a conoscenza degli incaricati dello specifico ufficio. La si informa dell’esistenza del suo diritto a chiederci l’accesso ai suoi dati personali, di rettifica, di cancellazione degli stessi, di limitazione del trattamento, dei dati che la riguardano, di opporsi al loro trattamento, alla portabilità dei dati.

    Titolare del trattamento è CNA Associazione Territoriale di Rimini, con sede a Rimini, P.le Tosi 4

    Per prendere visione dell’informativa completa chiedere al titolare del trattamento oppure collegarsi su www.cnarimini.it.

    LIBERATORIA DI AUTORIZZAZIONE PER RIPRESE VIDEO-FOTOGRAFICHE

    Durante l’evento vengono effettuate registrazioni audio video e riprese fotografiche, anche di natura ritrattistica, che riprendono il/la sottoscritto/a. Parte del materiale fotografico e video realizzato dalla società potrà essere pubblicato sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate al web-streaming dell’evento, su riviste o in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione ed utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento.

    Il sottoscritto/a è stato/a informato/a sul contenuto dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Tanto premesso, il sottoscritto/a, come sopra identificato/a,

    autorizza,

    CNA ASSOCIAZIONE TERRITORIALE DI RIMINI, con sede in P.le Tosi 4 – Rimini (RN) alla detenzione del materiale fotografico e video di cui sopra ed alla utilizzazione del medesimo per la relativa pubblicazione sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate alla web-streaming dell’evento, su riviste o brochures, o depliant, sui social network e in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione e utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento, senza aver nulla a pretendere o recriminare.

    Tale autorizzazione è subordinata al mantenimento della massima riservatezza circa i propri dati.

    La presente autorizzazione potrà essere revocata in qualunque momento, inviando la revoca per iscritto con raccomandata A/R al Titolare, presso la sede legale come sopra indicata. La revoca avrà effetto a decorrere dalla data di ricezione della raccomandata da parte del Titolare che sarà tenuto ad attestare l’avvenuta rimozione delle immagini oggetto di revoca. Resta inteso che la revoca non avrà alcun effetto rispetto ai trattamenti già effettuati e altrettanto dovrà aversi nel caso in cui la cancellazione/la rimozione dei dati sia diventata impossibile o comunque di difficile realizzazione, come per esempio nel caso di salvataggio effettuato da soggetti terzi sui propri pc o altri supporti e la loro pubblicazione su brochures, o depliant.

    Lo/La scrivente solleva il Titolare da ogni incombenza economica e da ogni responsabilità inerente un uso scorretto del materiale fotografico da parte degli utenti dei siti o, comunque, di terzi; con la presente liberatoria il Titolare viene svincolato da ogni responsabilità diretta o indiretta inerente i danni all’immagine o alla riservatezza che esulino dagli obblighi cui è per legge tenuto.

    Fa divieto al Titolare di utilizzare le immagini raccolte secondo modalità che ne pregiudichino la dignità personale e professionale ed il decoro. La posa delle immagini è da considerarsi effettuata in forma del tutto gratuita.