Scade il primo maggio prossimo il termine per effettuare la domanda di pensione anticipata per lavori usuranti a vantaggio di coloro che raggiungono i requisiti nel 2022.

Con il Messaggio 169 del 19 marzo 2021, l’INPS ha reso note le istruzioni necessarie a vedersi riconosciuto tale requisito che consente l’accesso a questa pensione anticipata. Vediamo quali sono.

 

A chi spetta

Possono accedere a questo trattamento pensionistico i lavoratori dipendenti (sia del settore privato che del pubblico impiego) che hanno svolto una o più delle lavorazioni di cui all’art. 1, comma 1, D.Lgs. n. 67/2011 (lavori usuranti) per un periodo di tempo pari ad almeno sette anni negli ultimi dieci di attività lavorativa, ovvero ad almeno metà della vita lavorativa complessiva.

Per il perfezionamento del requisito oggettivo è utile tutta la contribuzione obbligatoria derivante dallo svolgimento di una o più lavorazioni cosiddetti usuranti (periodi effettivi di permanenza in queste attività, desumibile dall’accredito della contribuzione obbligatoria), compresi i periodi in cui l’accredito di contribuzione obbligatoria è integrato dall’accredito di contribuzione figurativa. Sono esclusi i periodi totalmente coperti da contribuzione figurativa (es. servizio militare). La Legge di Bilancio 2017 ha stabilito, poi, che non occorre che i periodi di svolgimento di attività lavorativa usurante siano continuativi, né che nell’ultimo anno di lavoro l’interessato abbia svolto attività lavorativa cosiddetta usurante.

 

Quali sono i lavoratori che svolgono lavori usuranti

Si tratta di quattro macrocategorie, ossia:

  1. I lavoratori che svolgono “mansioni particolarmente usuranti”. Ovvero:
  • lavori in galleria, cava o in miniera
  • lavori nelle cave
  • lavori in cassoni ad aria compressa
  • lavori svolti dai palombari
  • lavori ad alte temperature
  • lavorazione del vetro cavo
  • lavori espletati in spazi ristretti
  • lavori di asportazione dell’amianto

2. I lavoratori notturni, considerati come tali, ai soli fini dell’accesso di questo beneficio previdenziale, nella duplice fattispecie di:

  • lavoratori a turni, che prestano la loro attività tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per almeno 6 ore e per un numero minimo di giorni lavorativi all’anno non inferiore a 78 o a 64
  • lavoratori che prestano la loro attività per almeno 3 ore nell’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per periodi di lavoro di durata pari all’intero anno lavorativo;

3. i lavoratori impegnati all’interno di un processo produttivo in serie (addetti alla cosiddetta linea catena)

4. conducenti di veicoli di capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti al servizio pubblico di trasporto collettivo.

 

Presentazione della domanda di certificazione e domanda di pensione

La domanda di pensione anticipata per lavori usuranti 2021, come detto, va fatta entro il 1° maggio per chi raggiunge i requisiti nel 2022. In realtà l’Inps stabilisce se ci sono i requisiti di accesso al beneficio e poi eroga la pensione vera e propria. La presentazione della domanda per lavori usuranti oltre i termini stabiliti comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato che va da 1 a tre mesi in base al ritardo stesso.

 

L’aiuto del Patronato Epasa-Itaco

Si tratta di una procedura complessa e, in ogni caso, va prima accertato il riconoscimento di lavoratore usurante. È consigliabile, quindi, farsi aiutare da un Patronato. Gli operatori del Patronato Epasa-Itaco sono a disposizione per effettuare tutto il processo di certificazione e per inoltrare la domanda di pensione all’INPS. Consultando il sito www.epasa-itaco.it è possibile trovare la sede a sé più vicina e prendere un appuntamento per effettuare gratuitamente la pratica.

Clicca qui per leggere le altre notizie della categoria.

Richiedi informazioni verrai contattato nel piu’ breve tempo possibile











    No



    INFORMATIVA PRIVACY

    Ai sensi del GDPR 679/19 (REGOLAMENTO EUROPEO) si informa che i Suoi dati vengono raccolti al fine di adempiere, prima della conclusione del contratto, a Sue specifiche richieste. I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici. Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. I dati non saranno oggetto di diffusione, ma potranno essere comunicati alle società del sistema CNA Rimini e messi a conoscenza degli incaricati dello specifico ufficio. La si informa dell’esistenza del suo diritto a chiederci l’accesso ai suoi dati personali, di rettifica, di cancellazione degli stessi, di limitazione del trattamento, dei dati che la riguardano, di opporsi al loro trattamento, alla portabilità dei dati.

    Titolare del trattamento è CNA Associazione Territoriale di Rimini, con sede a Rimini, P.le Tosi 4

    Per prendere visione dell’informativa completa chiedere al titolare del trattamento oppure collegarsi su www.cnarimini.it.

    LIBERATORIA DI AUTORIZZAZIONE PER RIPRESE VIDEO-FOTOGRAFICHE

    Durante l’evento vengono effettuate registrazioni audio video e riprese fotografiche, anche di natura ritrattistica, che riprendono il/la sottoscritto/a. Parte del materiale fotografico e video realizzato dalla società potrà essere pubblicato sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate al web-streaming dell’evento, su riviste o in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione ed utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento.

    Il sottoscritto/a è stato/a informato/a sul contenuto dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Tanto premesso, il sottoscritto/a, come sopra identificato/a,

    autorizza,

    CNA ASSOCIAZIONE TERRITORIALE DI RIMINI, con sede in P.le Tosi 4 – Rimini (RN) alla detenzione del materiale fotografico e video di cui sopra ed alla utilizzazione del medesimo per la relativa pubblicazione sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate alla web-streaming dell’evento, su riviste o brochures, o depliant, sui social network e in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione e utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento, senza aver nulla a pretendere o recriminare.

    Tale autorizzazione è subordinata al mantenimento della massima riservatezza circa i propri dati.

    La presente autorizzazione potrà essere revocata in qualunque momento, inviando la revoca per iscritto con raccomandata A/R al Titolare, presso la sede legale come sopra indicata. La revoca avrà effetto a decorrere dalla data di ricezione della raccomandata da parte del Titolare che sarà tenuto ad attestare l’avvenuta rimozione delle immagini oggetto di revoca. Resta inteso che la revoca non avrà alcun effetto rispetto ai trattamenti già effettuati e altrettanto dovrà aversi nel caso in cui la cancellazione/la rimozione dei dati sia diventata impossibile o comunque di difficile realizzazione, come per esempio nel caso di salvataggio effettuato da soggetti terzi sui propri pc o altri supporti e la loro pubblicazione su brochures, o depliant.

    Lo/La scrivente solleva il Titolare da ogni incombenza economica e da ogni responsabilità inerente un uso scorretto del materiale fotografico da parte degli utenti dei siti o, comunque, di terzi; con la presente liberatoria il Titolare viene svincolato da ogni responsabilità diretta o indiretta inerente i danni all’immagine o alla riservatezza che esulino dagli obblighi cui è per legge tenuto.

    Fa divieto al Titolare di utilizzare le immagini raccolte secondo modalità che ne pregiudichino la dignità personale e professionale ed il decoro. La posa delle immagini è da considerarsi effettuata in forma del tutto gratuita.