“La CNA, attraverso il confronto diretto che quotidianamente ha con le nostre imprese, vede nel continente africano, un interlocutore di primaria importanza, anche nel futuro delle mpmi”.  La vicepresidente nazionale CNA, Roberta Datteri, ha aperto il webinar dal titolo “Prospettive economiche tra Italia e Africa” indicando che “le partnership che stiamo immaginando e cercando di costruire con alcuni Paesi hanno una natura assolutamente paritaria, orientata ad affrontare insieme le molteplici sfide globali, non ultima proprio quella impostaci dalla pandemia. L’interesse è l’opportunità di internazionalizzazione delle imprese italiane, e viceversa. L’Africa per diverse ragioni può rappresentare una concreta opportunità per le nostre esportazioni e una valida alternativa a mercati più maturi e saturi. Un altro motivo del forte interesse nostro e delle aziende che rappresentiamo è legato anche alla possibilità di mettere a disposizione competenze e formazione, in termini di interscambio culturale, tecnico e scientifico che ci darebbero sicuramente l’opportunità di implementare le nostre.”

L’incontro di oggi aveva l’obiettivo di analizzare le principali sfide, politiche ed economiche, interne al continente africano, le previsioni generali per il 2021, anche in funzione della pandemia, le prospettive per le istituzioni e le imprese italiane in seguito alla nascita dellAfCFTA (Area di libero scambio continentale africana).

Su quest’ultimo punto si è poi focalizzato l’intervento della vicepresidente CNA: “E cosa dire dell’accordo di libero scambio che oggi vede coinvolti nel continente 53 Paesi su 54? Come non vedere quali opportunità si aprono per tante nostre Pmi? Grande impulso alle imprese Italiane per progetti di internazionalizzazione, anche verso l’Africa, arriva dal “Patto per l’export” e da strategie, strumenti e risorse da esso attivati per il tramite di Cdp Sace Simest, della Farnesina, Ice e della rete diplomatico consolare.”

Inoltre, la vicepresidente Datteri ha sottolineato anche le difficoltà economiche, politiche, culturali e congiunturali legate anche alle conseguenze della pandemia. Difficoltà che possono essere superate dall’azione coordinata delle istituzioni, delle imprese, che dovranno individuare i paesi o le aree più consone e adatte ai loro progetti di sviluppo, dalle diaspore per il loro importante ruolo di intermediazione culturale.

Infine, ha concluso Roberta Datteri: “centrale è il ruolo della cultura, della formazione, dell’informazione e della ricerca. Dobbiamo investire più tempo e risorse nella conoscenza del continente africano a partire dalle scuole primarie e secondarie fino ad arrivare alle università. Si incontrano ancora retaggi culturali diffusi e un certo grado di non-conoscenza che inficeranno ogni buon proposito di sviluppo dei rapporti economici.”

Il webinar che si è tenuto oggi fa parte di un ciclo di incontri online organizzato sulla base di un accordo sottoscritto dalla Università Luiss con “Le Reseau”, associazione della diaspora africana in Italia, componente del Consiglio nazionale delle diaspore.

All’incontro di oggi sono inoltre intervenuti: Marta Sachy, direttrice generale di Fondazione Aurora, Tarek Tawfik, vicepresidente di BusinessMed, Massimo Zaurrini, direttore di Africa & Affari, Gianluigi Vassallo, ambasciatore d’Italia in Sudan, Marco Francesco Mazzù, recruiting leader e professore di Marketing & digital della Luiss.

Clicca qui per leggere tutte le notizie dell’area tematica

Richiedi informazioni verrai contattato nel piu’ breve tempo possibile











    No



    INFORMATIVA PRIVACY

    Ai sensi del GDPR 679/19 (REGOLAMENTO EUROPEO) si informa che i Suoi dati vengono raccolti al fine di adempiere, prima della conclusione del contratto, a Sue specifiche richieste. I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici. Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. I dati non saranno oggetto di diffusione, ma potranno essere comunicati alle società del sistema CNA Rimini e messi a conoscenza degli incaricati dello specifico ufficio. La si informa dell’esistenza del suo diritto a chiederci l’accesso ai suoi dati personali, di rettifica, di cancellazione degli stessi, di limitazione del trattamento, dei dati che la riguardano, di opporsi al loro trattamento, alla portabilità dei dati.

    Titolare del trattamento è CNA Associazione Territoriale di Rimini, con sede a Rimini, P.le Tosi 4

    Per prendere visione dell’informativa completa chiedere al titolare del trattamento oppure collegarsi su www.cnarimini.it.

    LIBERATORIA DI AUTORIZZAZIONE PER RIPRESE VIDEO-FOTOGRAFICHE

    Durante l’evento vengono effettuate registrazioni audio video e riprese fotografiche, anche di natura ritrattistica, che riprendono il/la sottoscritto/a. Parte del materiale fotografico e video realizzato dalla società potrà essere pubblicato sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate al web-streaming dell’evento, su riviste o in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione ed utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento.

    Il sottoscritto/a è stato/a informato/a sul contenuto dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Tanto premesso, il sottoscritto/a, come sopra identificato/a,

    autorizza,

    CNA ASSOCIAZIONE TERRITORIALE DI RIMINI, con sede in P.le Tosi 4 – Rimini (RN) alla detenzione del materiale fotografico e video di cui sopra ed alla utilizzazione del medesimo per la relativa pubblicazione sui siti web aziendali, sulle piattaforme dedicate alla web-streaming dell’evento, su riviste o brochures, o depliant, sui social network e in ogni altro qualsivoglia supporto destinato alla diffusione e utilizzato a fini promozionali dell’attività svolta dal Titolare, nonché per finalità di riproduzione dell’evento, senza aver nulla a pretendere o recriminare.

    Tale autorizzazione è subordinata al mantenimento della massima riservatezza circa i propri dati.

    La presente autorizzazione potrà essere revocata in qualunque momento, inviando la revoca per iscritto con raccomandata A/R al Titolare, presso la sede legale come sopra indicata. La revoca avrà effetto a decorrere dalla data di ricezione della raccomandata da parte del Titolare che sarà tenuto ad attestare l’avvenuta rimozione delle immagini oggetto di revoca. Resta inteso che la revoca non avrà alcun effetto rispetto ai trattamenti già effettuati e altrettanto dovrà aversi nel caso in cui la cancellazione/la rimozione dei dati sia diventata impossibile o comunque di difficile realizzazione, come per esempio nel caso di salvataggio effettuato da soggetti terzi sui propri pc o altri supporti e la loro pubblicazione su brochures, o depliant.

    Lo/La scrivente solleva il Titolare da ogni incombenza economica e da ogni responsabilità inerente un uso scorretto del materiale fotografico da parte degli utenti dei siti o, comunque, di terzi; con la presente liberatoria il Titolare viene svincolato da ogni responsabilità diretta o indiretta inerente i danni all’immagine o alla riservatezza che esulino dagli obblighi cui è per legge tenuto.

    Fa divieto al Titolare di utilizzare le immagini raccolte secondo modalità che ne pregiudichino la dignità personale e professionale ed il decoro. La posa delle immagini è da considerarsi effettuata in forma del tutto gratuita.